GIOVEDI’ 22 SETTEMBRE SI E’ APERTO A TORINO TERRA MADRE SALONE DEL GUSTO. NUMEROSISSIMI I VISITATORI DELLO STAND SLOW FOOD TOSCANA CHE OSPITA MONTECATINI E LA VALDINIEVOLE.

Laboratorio “Leggere di gusto” con Associazione Culturale Pandora e Az. Agr. “Tonino il Contadino”

Stand di Slow Food Toscana
Stand di Slow Food Toscana

 

Stand di Slow Food Toscana

 

Presentazione di “Toscana in bocca”

 

Presentazione di “Toscana in bocca”

 

 

Montecatini Terme 22 settembre 2016

Si è aperto giovedì 22 settembre, a Torino, Terra Madre Salone del Gusto, uno dei principali appuntamenti firmati Slow Food. Grande il numero di visitatori che ha affollato lo Stand di Slow Food Toscana che ospita Montecatini Terme e la Valdinievole presenti per la prima volta all’evento. Nello splendido scenario di Piazza Castello, lo spazio dedicato al nostro territorio ha suscitato l’interesse dei numerosi visitatori. Due gli appuntamenti, nel ricchissimo calendario proposto da Slow Food Toscana, in cui la nostra provincia è stata protagonista in questa prima giornata del Salone. Il primo, “Leggere di gusto”, un laboratorio sul miele curato dall’Associazione Culturale Pandora e dedicato ai bambini delle scuole grazie al quale i piccoli hanno scoperto il complesso e magico mondo delle api attraverso i racconti di Sandra Gambassi e assaggiato la bontà del miele dell’Az. Agr. “Tonino il Contadino” di Monsummano Terme. Il secondo, lo show cooking  dei Cuochi di “Toscana in Bocca” che hanno presentato l’edizione 2017 della rassegna di cucina e tradizione made in  Pistoia. Organizzata da Confcommercio, Fipe, Consorzio Turistico Città di Pistoia, in collaborazione con Vetrina Toscana, “Toscana in Bocca” si svolgerà dal 21 al 25 aprile 2017, un anno peraltro importante per Pistoia eletta Capitale italiana della Cultura. Una manifestazione nata 4 anni fa dall’idea di un gruppo di ristoratori pistoiesi con l’intento di mettere in evidenza le eccellenze della ristorazione locale e che, grazie al suo format ampio e differenziato, attrae di anno in anno un numero sempre più nutrito di visitatori. A “Toscana in Bocca” nello spazio fiere “Cattedrale Ex Breda” saranno presenti 40 stand con un nutrito menù toscano comprensivo di dolci artigianali, piatti vegani e gluten free per soddisfare tutti i palati. Molti altri gli appuntamenti che fanno da corollario alla manifestazione come laboratori per bambini, approfondimenti e talk show con esperti del settore, contest culinari, cooking show in cui si confronteranno chef del territorio con altri di rilievo nazionale e musica dal vivo. Grande, in questa prima giornata del Salone, anche il successo riscosso dai prodotti e dai produttori del Mercato della Terra presenti a Torino con le innumerevoli eccellenze del territorio e dislocati nella vicina Via Roma. Il miele e i prodotti dell’alveare dell’Az. Agr. “Tonino il Contadino” di Monsummano Terme, i salumi di cinta senese dell’Az. Agr. “Il Ruscello” (Pentolina Siena), il vinsanto, il vino e l’olio dell’Az. Agr. Marzalla (Pescia), l’olio dell’Az. Agr. “I Cipressi” (Uzzano), l’Azienda Agricola Loris Benacqua (Lazio) produttore del Presidio Slow Food della Marzolina di capra: piccolo formaggio che prima si produceva solo nel primo periodo di lattazione della capra, nel mese di marzo, la Fattoria Lenzini (Borgo a Buggiano) Pecorino a latte crudo della Montagna Pistoiese, Presidio Slow Food, formaggi freschi e stagionati di pecora e mucca, latte, ricotte, yogurt, panne cotte, l’Az. Agricola “”Il Castagno” (Pescia) con il Fagiolo di Sorana, Presidio Slow Food e naturalmente non poteva mancare in un evento targato con la chiocciolina, l’Az. Agr. Galliani Jacopo con l’allevamento di chiocciole e prodotti cosmetici realizzati con la bava di lumache: questi i produttori presenti, con ben 3 Presidi Slow Food, che hanno conquistato il grande pubblico di Torino.

 

 

Ufficio Stampa
Condotta Slow Food Valdinievole

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *